Cosa facciamo

Giornalismo, formazione, comunicazione. Siamo impegnati in questi tre ambiti di attività.


IlMediterraneo24.it: un giornalismo di prossimità.

Con il nostro giornale online “ilmediterraneo24.it” intendiamo far fronte a un vuoto nel panorama dell’informazione regionale, quello della narrazione delle periferie geografiche e sociali. Cuore della nostra mission è la realizzazione di “un giornalismo di prossimità” che racconti iniziative e attività delle organizzazioni non profit in questi contesti – e non solo -, ma anche le storie di vita delle persone aiutate e la loro forza nel risorgere dalle difficoltà e dai contesti di degrado in cui si trovano. Il giornale online de “Il Mediterraneo 24” aderisce al manifesto dello “slow journalism”: il proprio metodo di lavoro ruota attorno alla verifica delle fonti, alla selezione accurata dei temi da trattare con forte impatto sociale, all’indipendenza dal flusso dei trending topics, a un approccio analitico e di approfondimento dei fatti, con attenzione per il pubblico e per le persone, che con le loro storie sono protagoniste di un’informazione “non gridata”. Con il lettore si intende instaurare un “patto”. L’interazione con lui è una risorsa e la si vuole “curare” in modo da instaurare un dialogo e creare una “comunità”, attraverso il sito e i canali social attivi: Facebook, Twitter, Instagram e YouTube. La vocazione de “ilmediterraneo24.it” è quella di raccontare il buono che c’è nella società, con una narrazione che parta dal basso, con uno storytelling incentrato sulle buone notizie. “ilmediterraneo24.it” vuole essere una finestra sul mondo della solidarietà, dalla quale l’utente/lettore può affacciarsi attraverso differenti modalità: con il quotidiano online per conoscere in maniera dettagliata e approfondita la notizia, con i social per apprendere, a seconda dei canali utilizzati, gli aspetti più emotivi e coinvolgenti. Uno dei cardini del progetto è la multimedialità in modo da offrire sul proprio sito non solo articoli testuali, ma anche prodotti multimediali: photogallery, video e podcast.


La comunicazione a servizio delle organizzazioni.

La nostra impresa sociale “Il Mediterraneo” offre per le organizzazioni profit e non profit un servizio di ufficio stampa, seguendone la comunicazione a 360 gradi, dalla realizzazione di video alla promozione delle attività con campagne di digital marketing. E con loro intende instaurare una particolare relazione, in modo da accompagnarle nel racconto del loro impegno quotidiano nelle realtà in cui sono impegnate.


Dall’informazione alla formazione

La dinamica del giornalismo attuale ha condotto all’impossibilità di fare scuola nelle redazioni. Non esistono più i “cronisti di strada”, che si formavano nelle redazioni giornalistiche. L’iper-formazione accademica ha causato la perdita del contatto col territorio. Le “accademie” del giornalismo spesso sono scuole con costi di accesso alti e con posti limitati. Può capitare che giovani talentuosi si vedono preclusa questa possibilità professionale a causa degli elevati costi della formazione. Per questo motivo, “Il Mediterraneo 24”, che intende essere prossimo a chi vive nel “popolo”, si propone di fare non solo informazione, ma anche formazione. Così organizza corsi per giovani giornalisti. Offre loro la possibilità di crescere e di mettere in pratica gli insegnamenti acquisiti lavorando “sul campo” nella redazione del giornale online, fino a essere accompagnati all’iscrizione all’albo dei giornalisti-elenco pubblicisti. La nostra attenzione è volta anche alle scuole dove realizziamo dei percorsi di formazione in favore degli studenti delle secondarie di primo e secondo grado per seminare in loro l’interesse per la buona informazione, anche grazie al progetto della WebTv di Periferia che permette loro di raccontare il loro quartiere in parole e immagini.